Mercoledì, 10 Luglio 2013

Depositata la proposta di revisione del Piano economico finanziario del People Mover di Bologna

Bologna, 10 luglio 2013. Dopo un lungo lavoro di confronto informale con gli uffici comunali anche attraverso gli advisor nominati dall’Amministrazione, Marconi Express Spa ha depositato nei giorni scorsi la proposta di revisione del Piano economico finanziario del People Mover di Bologna. L’atto, come noto, si è reso necessario per far fronte a oneri non previsti in precedenza, in particolare causati dalle varianti progettuali richieste da RFI in area stazione AV e dai nuovi tempi di consegna delle aree ferroviarie.

Marconi Express Spa ha inoltre avviato una procedura di ricorso presso il TAR del Lazio contro la delibera 18 dell’8.5.13 dell’Autorità di Vigilanza dei Contratti Pubblici. In tale delibera, che chiede anche la revisione dei patti parasociali di Marconi Express – variazione peraltro già concordata dai soci in assemblea il 13 giugno - sono contenute infatti interpretazioni che mettono in discussione le modalità con cui viene realizzata un’opera attraverso la finanza di progetto, come sostengono anche le Associazioni di categoria, e impongono, in Concessioni come quella del people mover di Bologna, obblighi che, ad avviso del concessionario, sono al di fuori del dettato normativo.

I legali di Marconi Express, al pari dei Soci, si sono attivati presso il TAR del Lazio al fine di evidenziare la massima urgenza della risoluzione della controversia, da cui dipende il sostegno all’opera di importanti investitori e del sistema bancario.