Sabato, 20 Aprile 2019

Nota sul monitoraggio acustico del Marconi Express

Come già reso noto in marzo a mezzo stampa, per rispondere con oggettività al disagio evidenziato da alcuni cittadini di Bologna rispetto al rumore prodotto dal Marconi Express, si stanno svolgendo rilevazioni con il supporto di una società specializzata in acustica.

In particolare si evidenzia che tali rilevazioni erano previste e sono state fatte, ante operam, cioè prima della costruzione, poi durante il cantiere e infine il Concessionario le deve ripetere post operam, cioè dopo l'avvio dell'esercizio.

Recentemente il Comune di Bologna, concedente dell'opera, ha richiesto a Marconi Express di anticipare queste ultime rilevazioni all'attuale fase ancora di test e pre-esercizio, al fine di poter verificare e registrare fin d'ora i livelli di impatto acustico per risolvere le eventuali anomalie nel più breve tempo possibile.

La società ha quindi riprogrammato l'attività di monitoraggio acustico assecondando la richiesta del concedente. Inoltre la collocazione dei punti di recepimento delle emissioni acustiche (“ricettori”) è stata rivista per coprire al meglio le zone abitate e maggiormente esposte.

Nell'ambito delle prove in corso sui veicoli sono stati testati anche diversi tipi di ruotine laterali e quelle che si sono rivelate migliori in termini di assorbimento del rumore sono state in definitiva scelte. Sarà completato il loro montaggio a breve, prima di avviare i monitoraggi acustici descritti, al fine di poter avere una misurazione del rumore in una situazione analoga al vero e proprio esercizio.

Laddove si evidenziassero delle situazioni di non conformità saranno naturalmente ripristinate condizioni a norma di legge attraverso la realizzazione dei necessari sistemi di schermatura acustica.