Venerdì, 9 Novembre 2012

People Mover: Finzi "Le città vicine ci inseguono"

Il People Mover accrescerà la competitività territoriale di Bologna nel suo complesso: collegare velocemente una delle principali stazioni dell’alta velocità italiana a un aeroporto internazionale significa poter ampliare i flussi in transito dal Marconi innanzi tutto per l’Emilia-Romagna, ma anche provenienti e destinati alle regioni limitrofe, e quindi Toscana, Lombardia e Veneto. La lungimiranza di chi ha pensato e promosso l’opera si comprende ancora di più oggi che vediamo altre realtà metropolitane italiane cercare, per quanto possibile, di inseguire la scelta di Bologna con progetti analoghi di intermodalità treno-aereo”.

Così Rita Finzi, presidente di Marconi Express Spa, società di scopo per la costruzione e la gestione del People Mover, descrive il senso del futuro collegamento veloce aeroporto- stazione centrale nell’ambito della generale strategia territoriale cittadina. L’occasione è offerta dal convegno “Progetti e strategie per l’area metropolitana di Bologna”, nel programma odierno di Urban Promo.

Impossibile poi – prosegue Rita Finzi - non pensare al valore di un investimento di questa portata che arriva sul territorio in una fase congiunturale complessa come l’attuale, e per di più, grazie alla formula del project financing, senza gravare sulle casse del Comune: significa lavoro e ossigeno per tante famiglie e contemporaneamente un’opera che resterà a servizio della città e del suo aeroporto”.