Problematica di rete, il servizio potrebbe subire rallentamenti

Corporate

Marconi Express, si parte il 7 marzo

Bologna, 21 gennaio 2020 – È fissato per il 7 marzo l’avvio dell’esercizio del People Mover, il servizio di navetta veloce su monorotaia tra la stazione centrale di Bologna e l’aeroporto Marconi, gestito dalla società Marconi Express Spa.

Da domani parte l’ultima fase del pre-esercizio – spiega la presidente di Marconi Express Spa, Rita Finzi – che, tra circa un mese, ci porterà al nulla osta all’esercizio e, poco dopo, all’apertura del servizio ai passeggeri. Con le nostre navette il sistema dell’Alta Velocità ferroviaria e il Marconi, uno dei principali scali italiani, in continua crescita come traffico e numero di passeggeri, si connettono attraverso un collegamento innovativo”.

Dopo l’approvazione del Regolamento d’esercizio e l’attuazione delle ultime prescrizioni richieste dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ha determinato l’ottenimento della certificazione di agibilità dell’intero sistema da parte del MIT, nei giorni scorsi il personale addetto alla gestione del pre-esercizio ha superato positivamente gli esami di abilitazione. Domani, 22 gennaio, infatti, scatterà l’ultima fase del pre-esercizio, in cui le navette viaggeranno a vuoto lungo il tracciato dalla stazione all’aeroporto con frequenza e modalità analoghe a quelle del vero e proprio servizio passeggeri per circa 15 giorni. Concluso il pre-esercizio e ultimate le pratiche amministrative, verrà rilasciato il nulla osta all’esercizio (NOE) e il Marconi Express diventerà operativo sette giorni su sette, 365 giorni all’anno.

Il People Mover è la prima monorotaia realizzata in Italia a guida completamente automatica ed elettrica – spiega Rita Finzi –, il grado di innovazione del progetto ha comportato un complesso e lungo percorso di confronto tra istituzioni e tecnici, ma ora siamo di fatto pronti. Abbiamo programmato l’avvio del servizio per il 7 marzo in modo da poter concludere in sicurezza il pre-esercizio e la sua formalizzazione. Voglio ringraziare pubblicamente – conclude – le maestranze, i tecnici, i soci di Marconi Express per l’intenso lavoro di questi anni, lavoro che prosegue anche in questi e nei prossimi giorni, fino all’apertura dell’esercizio commerciale. Ringrazio i Soci, Consorzio Integra e Tper, che si sono impegnati finanziariamente su questo progetto in modo particolarmente eccezionale.   Un grazie anche al Comune di Bologna, alla Regione Emilia-Romagna e al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per averci guidato con spirito costruttivo in questo progetto così complesso. Naturalmente, superati tutti gli aspetti burocratici, il nostro impegno sarà prevalentemente concentrato sulla qualità del servizio da garantire ai passeggeri del Marconi Express”.

Per ulteriori informazioni, consulta l’area stampa.